Messaggi

Viviamo in tempi senza precedenti, il che significa che i termini di sicurezza informatica vengono introdotti e spiegati ogni giorno in modo nuovo. Tenetevi al passo con i tempi conoscendo questi termini di sicurezza informatica del 2022!

Comprendere la terminologia di base della sicurezza informatica

Il termine sicurezza informatica indica la protezione delle risorse digitali dagli attacchi informatici. Include anche misure per proteggere le informazioni personali e ridurre il rischio di violazione dei dati, nonché misure preventive per evitare vulnerabilità nei sistemi informatici.

Quando si tratta di capire i termini di sicurezza informatica, è importante conoscere alcuni termini di base. Questi includono:

Minaccia - Una minaccia può essere qualsiasi cosa, da un virus a un hacker. Può essere qualcosa che provoca danni o dolore o semplicemente qualcosa che fa preoccupare.

Vulnerabilità - Una debolezza in un sistema informativo o nella progettazione di un sistema che lo rende vulnerabile alla compromissione da parte di un attaccante.

Penetration test - Un tipo di test in cui i professionisti della sicurezza cercano di entrare in un sistema.

Forensics - Il processo di raccolta di informazioni su ciò che è accaduto durante un test di penetrazione, in modo da poter determinare se sono stati arrecati danni e se ci sono stati accessi non autorizzati.

Penetration Tester - Persona che esegue valutazioni di vulnerabilità o test di penetrazione per clienti o datori di lavoro.

Termini di sicurezza informatica da conoscere nel 2022

Per aiutarvi a rimanere aggiornati su ciò che accade nello spazio della cybersecurity, abbiamo compilato un elenco di alcuni dei termini e dei concetti di cybersecurity più importanti che dovreste conoscere.

1. Spear Phishing

Lo spear phishing è un tipo di attacco informatico che prende di mira gli utenti che hanno accesso alle reti aziendali. Si tratta di un tentativo di ingannare i dipendenti per indurli a fornire informazioni personali, come nomi utente e password. Gli aggressori inviano e-mail che sembrano provenire da fonti legittime, come l'azienda.

2. Gestione dell'identità e dell'accesso (IAM)

L'IAM è il processo di gestione delle identità nell'ambiente digitale di un'azienda. Comprende la gestione delle identità, l'autenticazione, l'autorizzazione e il provisioning. L'IAM è fondamentale per qualsiasi organizzazione che voglia mantenere il controllo sui propri dati, garantendo che solo le persone autorizzate possano accedervi.

3. Minaccia persistente avanzata

Un APT è una minaccia informatica organizzata che utilizza tecniche avanzate per accedere a un sistema o a una rete. Questo lo rende uno dei termini di sicurezza informatica più importanti da conoscere nel 2022.

Le minacce persistenti avanzate (APT) spesso utilizzano exploit zero-day per infiltrarsi ed esfiltrare informazioni da sistemi e reti mirati, il che significa che non esiste una patch pubblica per la vulnerabilità che sfruttano.

Le minacce costanti evolutive possono assumere diverse forme, quali keystroke logger, attacchi watering hole, ransomware e furto di credenziali. Ciò rende questo tipo di minaccia più difficile da rilevare e prevenire rispetto ad altri tipi, perché spesso comporta più livelli di crittografia e tecniche avanzate che sono difficili da identificare con i tradizionali strumenti di rilevamento delle minacce informatiche.

Le minacce costanti evolutive sono spesso utilizzate negli attacchi degli Stati nazionali e da organizzazioni criminali come truffatori e ladri. Il loro scopo è soprattutto quello di ottenere l'accesso a informazioni sensibili, come la progettazione di un prodotto o le formule segrete di un farmaco che si sta sviluppando.

4. L'informatica ombra

Lo Shadow IT è l'utilizzo dei sistemi interni di un'azienda per svolgere attività al di fuori del loro ambito o del loro scopo.

Ad esempio, un'azienda potrebbe avere una politica che vieta ai dipendenti di utilizzare i propri dispositivi personali per scopi lavorativi.

Tuttavia, se un dipendente dispone di un proprio dispositivo, potrebbe essere in grado di accedere a informazioni riservate su tale dispositivo utilizzandolo per connettersi ad applicazioni o documenti relativi al lavoro. Abbiamo trattato questo argomento in dettaglio, parlando di come DMARC può aiutare a prevenire le pratiche di shadow IT.

Lo Shadow IT può rappresentare un rischio per la sicurezza delle informazioni di un'organizzazione, in quanto riduce il controllo sull'accesso ai dati e aumenta il potenziale di fughe di dati e violazioni della sicurezza.

Pertanto, lo Shadow IT è uno dei termini più importanti per la sicurezza informatica da conoscere nel 2022.

5. Reti a fiducia zero

Le reti a fiducia zero sono un modo per proteggere la rete dagli attacchi informatici. Non consentono a nessun dispositivo client di connettersi alla rete finché non è stato verificato che sia sicuro. A tal fine si utilizzano certificati e token emessi da un'autorità fidata. Questi certificati e token possono essere utilizzati come verifica dell'identità di qualsiasi dispositivo che si connette alla rete per consentirne l'accesso.

In una rete a fiducia zero, solo alcuni dispositivi hanno accesso a determinate parti della rete e sono autorizzati ad accedervi in base alle necessità. Ad esempio, se un dispositivo viene utilizzato per stampare documenti o inviare e-mail, può essere autorizzato a stampare documenti o inviare e-mail senza essere collegato ad altri computer in altro modo.

6. Gestione degli accessi privilegiati (PAM)

La gestione degli accessi privilegiati(PAM) è un tipo di controllo di sicurezza che limita l'accesso alle risorse in base ai privilegi dell'utente. Ciò può includere la limitazione dell'accesso alla rete, la limitazione dell'accesso al file system o la limitazione del login dell'utente e dell'accesso alle console di gestione.

Il PAM comprende anche l'applicazione dei criteri relativi alla gestione degli account privilegiati, compresa l'impostazione di chiavi di crittografia, criteri di password e criteri di blocco per amministratori, sviluppatori e altri utenti privilegiati.

7. Sicurezza dei contenitori

Probabilmente avete sentito parlare di sicurezza delle applicazioni, ovvero la pratica di garantire che le applicazioni software siano sicure dagli attacchi informatici. Ma c'è un altro termine di sicurezza informatica che è altrettanto importante: la sicurezza dei container.

La sicurezza dei container è la pratica di monitorare e proteggere il contenuto di un container.

Un contenitore è come una macchina virtuale che contiene tutte le impostazioni e i file di configurazione dell'applicazione. In altre parole, è il file system principale dell'applicazione. Si può pensare che sia il livello di base del sistema operativo da cui dipendono tutti gli altri processi. Ma invece di usare un sistema operativo, utilizza il software Docker per creare un ambiente sandbox.

8. Isolamento del browser

Uno dei termini più avanzati che vengono utilizzati quando si parla di sicurezza informatica è Browser Isolation.

L'isolamento del browser è un meccanismo di difesa informatica utilizzato dai ricercatori di sicurezza informatica per proteggere dagli attacchi cross-site scripting e per isolare il browser dalle altre applicazioni presenti sul computer.

Ciò significa che il codice di un sito web non può essere eseguito su un altro sito, impedendo l'esecuzione di script dannosi. Funziona impedendo ai siti web di interagire tra loro, il che impedisce loro di condividere i dati.

Questo è diverso dal modo in cui funzionano tradizionalmente i browser, che consentono la comunicazione tra siti. Ciò significa che se il browser può vedere qualsiasi altro sito su Internet, potrebbe potenzialmente eseguire codice dannoso su quel sito. L'idea alla base dell'isolamento del browser è di evitare che ciò accada, impedendo a due siti web di comunicare tra loro in qualsiasi momento.

L'isolamento del browser significa anche che se si utilizza Firefox, Chrome o qualsiasi altro browser web popolare e si è infettati da un malware o da un virus, questo verrà isolato da programmi come Adobe Photoshop o Microsoft Word (che potrebbero essere stati scaricati sul computer). In questo modo, se si desidera aprire tali file in un altro programma, questi non saranno in grado di accedere al virus.

9. Test di penetrazione

Negli ultimi anni, i test di penetrazione sono diventati un tema caldo nel settore della sicurezza informatica. I test di penetrazione sono la pratica di testare reti e applicazioni alla ricerca di vulnerabilità. I test vengono eseguiti dai penetration tester, che adottano le seguenti fasi:

  • Identificare i punti deboli di un sistema o di una rete (ad esempio, utilizzando uno scanner di vulnerabilità).
  • Identificare i punti di accesso al sistema di destinazione (ad esempio, utilizzando i port scanner).
  • Determinare se sono state adottate misure di sicurezza che impediscono l'accesso non autorizzato (ad esempio, utilizzando uno scanner firewall).

I test di penetrazione possono essere eseguiti su qualsiasi tipo di sistema, dal vostro portatile personale ai sistemi della sede centrale della vostra azienda, ma sono più comunemente utilizzati su reti che gestiscono informazioni sensibili come numeri di carte di credito o informazioni di identificazione personale (PII).

10. Spoofing di e-mail

Lo spoofing delle e-mail è un metodo di inganno che utilizza gli indirizzi e-mail per inviare e-mail che fingono di provenire dal mittente reale. Questo può essere utilizzato per indurre le persone a cliccare su link dannosi, aprire allegati o visitare siti web che possono contenere malware.

Lo spoofing delle e-mail si verifica quando un aggressore crea un account e-mail con un nome simile a quello che vuole impersonare. Da questo account invia poi messaggi di posta elettronica con informazioni fasulle che fanno sembrare che stiano inviando messaggi di posta elettronica dal proprio indirizzo.

11. Autenticazione e-mail

Autenticazione e-mail è il processo di verifica che un messaggio inviato da uno specifico indirizzo e-mail sia stato effettivamente inviato da quella specifica persona. L'autenticazione e-mail è un termine di cybersecurity importante da imparare perché consente alle aziende di essere sicure dell'integrità dei messaggi inviati attraverso i canali e-mail, di proteggere le loro reti e di prevenire le attività fraudolente.

Mantenete la sicurezza delle e-mail aziendali ai massimi livelli con PowerDMARC

L'impatto degli attacchi informatici cresce di giorno in giorno, la maggior parte dei quali viene perpetrata via e-mail. 

PowerDMARC offre una protezione avanzata contro gli attacchi avanzati basati sulle e-mail, come spoofing e phishing. Il nostro analizzatore DMARC previene minacce come queste, aiutandovi a passare a una politica DMARC applicata per bloccare le e-mail dannose inviate dal vostro dominio.

Possiamo aiutare la vostra azienda a essere all'avanguardia nella difesa informatica. Provate oggi stesso il DMARC per valutarne i vantaggi!