Messaggi

La sicurezza delle informazioni e la sicurezza informatica sono due campi distinti, ma con troppe sovrapposizioni che creano confusione nella comprensione dei concetti di ciascuno. Questo post approfondisce una panoramica sulla sicurezza delle informazioni e sulla sicurezza informatica, in modo che possiate prendere una decisione informata sulle vostre conoscenze e sui livelli di protezione per la vostra organizzazione privata o pubblica.

Che cos'è la sicurezza informatica?

La sicurezza delle informazioni (nota anche come InfoSec) è il processo di protezione delle risorse informative da accesso, uso, modifica, divulgazione e distruzione non autorizzati. Comprende tutti gli aspetti della protezione della riservatezza, dell'integrità e della disponibilità delle informazioni.

Lo scopo della sicurezza delle informazioni è quello di aiutare le organizzazioni a proteggere la loro proprietà intellettuale, i dati dei clienti, i segreti commerciali, le informazioni proprietarie e altri beni, come le risorse di valore, dall'accesso, dall'uso o dalla divulgazione da parte di soggetti non autorizzati con intento malevolo.

Nell'odierno mondo tecnologico, in cui le persone condividono costantemente informazioni online tramite e-mail, account di social media e altro ancora, le aziende devono implementare solidi programmi di sicurezza delle informazioni in modo da proteggere i propri dati e impedire che vengano violati. In questo modo si riduce il rischio di perdere clienti e l'integrità del marchio.

La sicurezza delle informazioni può essere raggiunta attraverso l'uso di misure di sicurezza come chiavi di crittografia, controllo degli accessi e autenticazione delle e-mail. autenticazione delle e-mail.

Ad esempio, un'azienda può avere un negozio online che vende i suoi prodotti, ma deve proteggere i dati che identificano i clienti e i loro ordini. Le misure di sicurezza delle informazioni dell'azienda comprendono la crittografia di tutte le informazioni trasmesse, lo sviluppo e l'applicazione di politiche sull'uso delle password e sulla condivisione dei file e il monitoraggio di tutti gli accessi alle risorse di rete.

Che cos'è la sicurezza informatica?

La sicurezza informatica è il processo di protezione di reti, sistemi e dati da accessi non autorizzati, modifiche e distruzione. È un termine che racchiude un gruppo di tecnologie e discipline correlate che aiutano a prevenire l'accesso non autorizzato a reti, sistemi e dati.

La sicurezza informatica può essere suddivisa in tre categorie principali: analisi del rischio, rilevamento e risposta e protezione.

  • L'analisi dei rischi comporta l'identificazione dei rischi potenziali per le reti e i sistemi dell'organizzazione, in modo da poter stabilire le priorità di spesa del budget per la cybersecurity.
  • Il rilevamento comporta il monitoraggio dell'attività sulla rete per individuare eventuali attività non autorizzate o che potrebbero indicare l'esistenza di una violazione.
  • La protezione consiste nel proteggere i sistemi informatici dagli attacchi degli hacker utilizzando vari metodi, come i firewall e i sistemi di rilevamento delle intrusioni (IDS).

Per avere successo in un mondo sempre più digitale, le organizzazioni devono assicurarsi che le loro pratiche di sicurezza informatica siano sufficientemente solide da prevenire, identificare e rispondere alle minacce informatiche per mantenere la sicurezza dei dati e delle reti.

La sicurezza informatica può aiutare a prevenire lo spionaggio aziendale anche in altri modi. Ad esempio, se qualcuno all'interno dell'azienda tenta di accedere all'account di un altro dipendente sulla rete, viene bloccato dal firewall finché non viene autenticato e autorizzato dalle autorità competenti.

Sicurezza delle informazioni e sicurezza informatica: Le differenze

La sicurezza informatica e la sicurezza cibernetica sono due settori distinti dell'informatica che si completano a vicenda.

Queste due discipline spesso si sovrappongono nella loro pratica con l'evolversi delle tecnologie, ma ognuna dovrebbe essere presa in considerazione singolarmente per il suo scopo o le sue applicazioni.

Leggiamo come si differenziano l'una dall'altra nel confronto tra Information Security e Cyber Security condiviso di seguito:

Parametri di protezione

La sicurezza informatica protegge il cyberspazio dalle minacce, mentre la sicurezza delle informazioni è la protezione dei dati complessivi dalle minacce.

La sicurezza informatica si concentra sulla protezione di reti, dispositivi e sistemi dagli attacchi informatici. Inoltre, mira a proteggere gli individui da furti di identità, frodi e altri crimini online. La sicurezza informatica si occupa di proteggere la privacy degli utenti attraverso la crittografia delle loro comunicazioni e dei loro dati. Ciò significa che la sicurezza informatica non protegge la proprietà intellettuale delle aziende né la privacy dei dipendenti.

La sicurezza delle informazioni si concentra sulla protezione dei dati delle organizzazioni da accessi non autorizzati da parte di dipendenti o esterni. Si tratta di garantire che le informazioni riservate siano conservate in modo sicuro, senza che cadano nelle mani di terzi che potrebbero usarle in modo inappropriato o addirittura causare danni al proprietario. La sicurezza delle informazioni può essere suddivisa in tre categorie: controlli fisici (ad esempio, chiudere a chiave i documenti), logici (ad esempio, crittografare i dati sensibili) e amministrativi (ad esempio, cambiare periodicamente le password).

Un buon modo per pensare a questi due approcci è quello di considerare come si relazionano tra loro in termini di rischi. La cybersecurity si concentra sulla gestione del rischio e sui controlli utilizzati per evitare che si verifichino danni all'interno del cyberspazio, mentre la sicurezza delle informazioni si concentra sulla gestione del rischio e sui controlli per gestire le minacce ai singoli sistemi (o alle organizzazioni).

Ambito di sicurezza

La sicurezza informatica è il processo di protezione delle informazioni nel cyberspazio. Si tratta di proteggere i dati o le informazioni che risiedono in un sistema o in una rete di computer dalla compromissione da parte di hacker, virus e altri software dannosi.

La sicurezza delle informazioni, invece, è un termine più ampio che comprende tutte le tecniche utilizzate per proteggere le informazioni da accessi non autorizzati, uso, divulgazione, modifica o distruzione in qualsiasi forma. Protegge i dati e le informazioni indipendentemente dal fatto che siano memorizzati su un disco rigido in un ufficio o su un server esterno in un altro Paese.

La chiave di lettura è che la Cyber Security fornisce meccanismi di difesa solo nell'ambito informatico, mentre l'Information Security si occupa della protezione dei dati indipendentemente dal luogo in cui risiedono o da come vengono utilizzati (ad esempio, a casa o in azienda).

Schermatura delle minacce

La sicurezza informatica si occupa della protezione delle reti e delle tecnologie informatiche dagli attacchi informatici, dal terrorismo informatico e da altri tipi di attacchi che utilizzano i computer o le reti come mezzi. D'altra parte, la sicurezza delle informazioni si concentra sulla protezione dei dati in qualsiasi formato siano memorizzati.

Ad esempio, se state cercando di proteggere i vostri messaggi di posta elettronica dal furto da parte degli hacker, vi occupate di cybersecurity. Se state cercando di proteggere le cartelle cliniche della vostra famiglia dal finire nelle mani sbagliate, vi occupate di sicurezza informatica.

Pertanto...

La cybersecurity si occupa delle minacce nel cyberspazio, ovvero quelle che si verificano quando si utilizza un computer o un dispositivo mobile, o anche quando si è connessi a Internet. La sicurezza informatica si occupa di qualsiasi forma di minaccia legata alla protezione di qualsiasi tipo di dati, sia che si tratti di dati fisici come i registri finanziari, sia che si tratti di altri tipi di informazioni come gli account di posta elettronica.

Approccio al combattimento

La sicurezza informatica si riferisce alla tecnologia che protegge i sistemi informatici dagli attacchi informatici. La sicurezza informatica si riferisce alle tecniche utilizzate dalle aziende per proteggere i propri dati e sistemi da accessi non autorizzati, divulgazione di informazioni riservate o interruzioni da parte di hacker.

Combatte la cybersecurity:

Cybercrime - un termine ampio che descrive qualsiasi attività illegale che avviene online. Alcuni crimini informatici includono l'hacking, il phishing, il furto di identità e altri reati.

Frode informatica - una truffa digitale commessa attraverso Internet o la posta elettronica, ad esempio una frode con carta di credito (quando qualcuno ruba i dati della vostra carta di credito e li usa per fare acquisti online).

La sicurezza delle informazioni si combatte:

Accesso non autorizzato - quando una persona o un'entità accede alle informazioni senza autorizzazione. Un esempio di accesso non autorizzato è quello di chi ruba i dati di un server o di una rete.

Modifica della divulgazione - quando un aggressore modifica intenzionalmente i dati in modo tale da poterli utilizzare contro il proprietario originale.

Interruzione - l'atto di interferire con le normali operazioni di un sistema per negare il servizio agli utenti legittimi, causando interruzioni e ritardi nell'evasione degli ordini.

Pertanto, la differenza tra sicurezza informatica e sicurezza delle informazioni è come la differenza tra sorvegliare un castello con una spada o usare una pistola per difenderlo: entrambe sono necessarie per mantenere il castello sicuro, ma una è più efficace dell'altra a seconda delle circostanze. Per questo entrambi sono un aspetto importante della strategia di protezione complessiva di un'organizzazione.

Attivazione della difesa

La sicurezza informatica è la prima linea di difesa contro le minacce informatiche. È ciò che chiamiamo "i buoni" quando cercano di impedire agli hacker di infiltrarsi nel vostro computer o di rubare le vostre informazioni personali.

La sicurezza informatica è ciò che accade quando la sicurezza informatica fallisce, quando viene violata e il codice dannoso supera il firewall e penetra nel sistema. La sicurezza informatica aiuta a prevenire le violazioni e a riprendersi rapidamente da esse, in modo da poter continuare a utilizzare il sistema senza interruzioni.

Poiché la sicurezza informatica si occupa di minacce esterne, viene spesso definita una protezione "outside-in", mentre la sicurezza informatica è più un approccio "inside-out" che si concentra sui rischi interni ed esterni.

Sicurezza delle informazioni e sicurezza informatica: Le sovrapposizioni

La sicurezza delle informazioni e la cybersecurity sono due campi distinti, ma correlati. Perché entrambi si concentrano sulla protezione della riservatezza, dell'integrità e della disponibilità delle informazioni sensibili da accessi o usi non autorizzati.

In questo spazio ci sono alcune preoccupazioni chiave che si sovrappongono:

  • Entrambi i settori si occupano delle minacce alla sicurezza dei dati che possono provenire da qualsiasi fonte (compreso l'errore umano).
  • Entrambi i campi si occupano della protezione dei dati nel loro flusso attraverso le reti o i dispositivi.
  • Entrambi i settori si occupano di proteggere i dispositivi in modo che non siano vulnerabili agli attacchi degli hacker o di altri malintenzionati.

In sintesi, la sicurezza informatica fornisce le componenti tecnologiche necessarie per proteggere i dati, mentre la sicurezza informatica fornisce un quadro di riferimento per l'utilizzo di tali componenti tecniche da parte delle organizzazioni che desiderano proteggere i propri dati dagli aggressori.

La sicurezza delle e-mail come parte della sicurezza delle informazioni

Un'adeguata struttura di sicurezza delle informazioni comprende anche la sicurezza delle e-mail, poiché la maggior parte delle informazioni in una struttura aziendale viene scambiata tramite e-mail. 

Per proteggere le vostre e-mail da minacce di spoofing e phishing, A analisi DMARC è indispensabile. Implementate i protocolli di autenticazione delle e-mail nelle vostre organizzazioni per proteggere le vostre comunicazioni e-mail oggi stesso!

Anche l'azienda più esperta e preparata può essere colta di sorpresa da una compromissione delle e-mail. Ecco perché è essenziale costruire un modello di conformità efficace per la sicurezza delle e-mail.

Che cos'è la conformità alla sicurezza delle e-mail?

Sicurezza delle e-mail è il processo di monitoraggio, mantenimento e applicazione di politiche e controlli per garantire la riservatezza delle comunicazioni elettroniche. Ciò può essere fatto attraverso verifiche periodiche delle e-mail o sforzi di monitoraggio continui.

Ogni organizzazione dovrebbe avere un Modello di conformità alla sicurezza (SCM) documentato che delinei le politiche, le procedure e le attività relative alla conformità alla sicurezza delle e-mail. Questo garantisce che non si verifichino violazioni della comunicazione all'interno dell'organizzazione e aiuta a fidelizzare i partner commerciali che potrebbero diffidare delle aziende con pratiche di sicurezza inadeguate.

Comprendere le norme di conformità sulla sicurezza delle e-mail per le aziende

Le leggi sulla conformità della sicurezza delle e-mail costituiscono un quadro giuridico per garantire la sicurezza e la privacy delle informazioni memorizzate nelle e-mail. Queste leggi sono applicate da vari governi nazionali e rappresentano una preoccupazione crescente per le aziende di ogni forma e dimensione.

Di seguito, abbiamo fornito una breve panoramica dei requisiti imposti alle aziende che gestiscono le comunicazioni via e-mail, insieme a una panoramica generale dei vari quadri giuridici applicabili da rispettare per costruire una corretta conformità della sicurezza e-mail per la vostra azienda.

a. HIPAA/SOC 2/FedRAMP/PCI DSS

L'Health Insurance Portability and Accountability Act(HIPAA) e gli standard di sicurezza per i sistemi informativi federali, 2a edizione (SOC 2), FedRAMP e PCI DSS sono tutte normative che impongono alle organizzazioni di proteggere la privacy e la sicurezza delle informazioni sanitarie protette elettronicamente (ePHI). Le ePHI sono tutte le informazioni trasmesse elettronicamente tra le entità coperte o i business associate.

Le leggi richiedono alle entità coperte di implementare politiche, procedure e controlli tecnici adeguati alla natura dei dati che trattano, nonché altre misure di salvaguardia necessarie per adempiere alle responsabilità previste dalla normativa HIPAA e SOC 2. Queste norme si applicano a tutte le entità che trasmettono o ricevono PHI in forma elettronica per conto di un'altra entità; tuttavia, si applicano anche a tutti i soci d'affari e ad altre entità che ricevono PHI da un'entità coperta.

A quali aziende si applica questo regolamento?

Questo regolamento si applica a tutte le aziende che raccolgono, archiviano o trasmettono PHI (Informazioni sanitarie protette) per via elettronica. Si applica inoltre a qualsiasi azienda coinvolta nella fornitura di una cartella clinica elettronica coperta (eHealth Record) o di altri servizi sanitari coperti per via elettronica. Queste norme sono state concepite per proteggere la privacy dei pazienti e la sicurezza dei loro dati da accessi non autorizzati da parte di terzi.

b. GDPR

Il Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) è un regolamento attuato dall'Unione europea. È stato concepito per proteggere i dati personali dei cittadini dell'UE ed è stato definito "la legge sulla privacy più importante di una generazione".

Il GDPR richiede alle aziende di essere trasparenti su come utilizzano i dati dei clienti e di fornire politiche chiare su come li gestiscono. Richiede inoltre che le aziende rendano note le informazioni che raccolgono e conservano sui clienti e che offrano alle persone modi semplici per accedere a tali informazioni. Inoltre, il GDPR vieta alle aziende di utilizzare i dati personali per scopi diversi da quelli per cui sono stati raccolti.

A quali aziende si applica questo regolamento?

Si applica a tutte le aziende che raccolgono dati nell'UE e richiede che le aziende abbiano il consenso esplicito di coloro di cui raccolgono i dati personali. Il GDPR prevede anche sanzioni pecuniarie in caso di mancata conformità, quindi è necessario mettersi in regola prima di iniziare a raccogliere informazioni personali.

c. CAN-SPAM

La CAN-SPAM è una legge federale approvata dal Congresso nel 2003 che richiede che le e-mail commerciali includano alcune informazioni sulla loro origine, tra cui l'indirizzo fisico e il numero di telefono del mittente. La legge richiede inoltre che i messaggi commerciali includano un indirizzo di ritorno, che deve essere un indirizzo all'interno del dominio del mittente.

Il CAN-SPAM Act è stato successivamente aggiornato per includere requisiti più severi per le e-mail commerciali. Le nuove regole richiedono che i mittenti di e-mail si identifichino in modo chiaro e accurato, forniscano un indirizzo di ritorno legittimo e includano un link di cancellazione in fondo a ogni e-mail.

A quali aziende si applica questo regolamento?

La legge CAN-SPAM si applica a tutti i messaggi commerciali, compresi quelli inviati dalle aziende ai consumatori e viceversa, purché rispettino determinati requisiti. Le norme hanno lo scopo di proteggere le aziende dallo spamming, ovvero quando qualcuno invia un messaggio con l'intenzione di farvi cliccare su un link o aprire un allegato. La legge protegge anche i consumatori dallo spam inviato dalle aziende che cercano di vendere loro qualcosa.

Come costruire un modello di conformità per la sicurezza delle e-mail per la vostra azienda

Il modello di conformità per la sicurezza delle e-mail è progettato per verificare che i server e le applicazioni e-mail di un'organizzazione siano conformi alle leggi, agli standard di settore e alle direttive applicabili. Il modello aiuta le organizzazioni a stabilire politiche e procedure che garantiscano la raccolta e la protezione dei dati dei clienti attraverso il rilevamento, la prevenzione, l'indagine e la risoluzione di potenziali incidenti di sicurezza.

Di seguito scoprirete come costruire un modello che aiuti a garantire la sicurezza delle e-mail, oltre a suggerimenti e tecnologie avanzate per andare oltre la conformità.

1. Utilizzare un gateway e-mail sicuro

Un gateway di sicurezza per le e-mail è un'importante linea di difesa per proteggere le comunicazioni e-mail della vostra azienda. Aiuta a garantire che solo il destinatario previsto riceva l'e-mail e blocca lo spam e i tentativi di phishing.

Potete utilizzare il gateway per gestire il flusso di informazioni tra la vostra organizzazione e i suoi clienti. Inoltre, è possibile sfruttare funzionalità come la crittografia, che aiuta a proteggere le informazioni sensibili inviate tramite e-mail, criptandole prima che lascino un computer e decriptandole durante il tragitto verso un altro computer. In questo modo si può evitare che i criminali informatici siano in grado di leggere il contenuto delle e-mail o degli allegati inviati tra computer o utenti diversi.

Un gateway di posta elettronica sicuro può anche fornire funzioni come il filtro antispam e l'archiviazione, tutti elementi essenziali per mantenere un'atmosfera organizzata e conforme nella vostra azienda.

2. Esercitare la protezione post-consegna

Esistono diversi modi per costruire un modello di conformità alla sicurezza delle e-mail per la vostra azienda. Il metodo più comune consiste nell'utilizzare il modello per identificare i rischi potenziali e quindi applicare la protezione post-consegna (PDP) a tali rischi.

La protezione post-consegna è il processo di verifica che un'e-mail sia stata consegnata al destinatario. Ciò include la garanzia che il destinatario possa accedere al proprio client di posta elettronica e verificare la presenza del messaggio, nonché la conferma che l'e-mail non sia stata filtrata dai filtri antispam.

La protezione post-consegna può essere ottenuta disponendo di una rete o di un server sicuro in cui vengono archiviate le e-mail e quindi criptandole prima che vengano consegnate ai destinatari. È importante notare che solo le persone autorizzate devono avere accesso a questi file, in modo che possano essere decifrati solo da loro.

3. Implementare le tecnologie di isolamento

Un modello di conformità per la sicurezza delle e-mail si basa sull'isolamento di tutti gli endpoint degli utenti e del loro traffico web. Le tecnologie di isolamento funzionano isolando tutto il traffico web di un utente in un browser sicuro basato su cloud. Ciò significa che le e-mail inviate attraverso la tecnologia di isolamento vengono crittografate sul lato server e decrittografate sul lato client in una stazione "isolata".

Pertanto, nessun computer esterno può accedere alle loro e-mail e non possono scaricare programmi o link dannosi. In questo modo, anche se qualcuno fa clic su un link contenuto in un'e-mail che contiene malware, il malware non sarà in grado di infettare il suo computer o la sua rete (poiché il link dannoso si aprirà in sola lettura).

Le tecnologie di isolamento consentono alle aziende di conformarsi facilmente a normative come PCI DSS e HIPAA, implementando soluzioni di posta elettronica sicure che utilizzano la crittografia basata su host (HBE).

4. Creare filtri antispam efficaci

Il filtraggio delle e-mail comporta la verifica dei messaggi di posta elettronica in base a un elenco di regole prima che vengano consegnati al sistema di ricezione. Le regole possono essere impostate dagli utenti o automaticamente in base a determinati criteri. Il filtraggio viene solitamente utilizzato per verificare che i messaggi inviati da determinate fonti non siano dannosi o contengano contenuti inaspettati.

Il modo migliore per creare un filtro antispam efficace è analizzare il modo in cui gli spammer utilizzano tecniche che rendono i loro messaggi difficili da individuare prima che raggiungano la posta in arrivo dei destinatari. Questa analisi dovrebbe aiutarvi a sviluppare filtri che identifichino lo spam e ne impediscano l'arrivo nella casella di posta.

Fortunatamente, sono disponibili alcune soluzioni (come il DMARC) che automatizzano gran parte di questo processo, consentendo alle aziende di definire regole specifiche per ogni messaggio, in modo che solo quelli che corrispondono a tali regole vengano elaborati dai filtri.

5. Implementare i protocolli di autenticazione delle e-mail

Il DMARC è un passo importante per garantire che i vostri utenti ricevano i messaggi che si aspettano dalla vostra azienda e che le informazioni sensibili non arrivino mai in mani indesiderate.

È un protocollo di autenticazione delle e-mail che consente ai proprietari di domini di rifiutare i messaggi che non soddisfano determinati criteri. Può essere utilizzato per prevenire lo spam e il phishing, ma è anche utile per impedire l'invio di e-mail ingannevoli ai vostri clienti.

Se state costruendo un modello di conformità per la sicurezza delle e-mail per la vostra azienda, avete bisogno di DMARC per proteggere il vostro marchio dall'essere macchiato da e-mail dannose inviate da fonti esterne che potrebbero tentare di impersonare il nome o il dominio dell'azienda per frodare i vostri clienti fedeli. .

I clienti di un'azienda con messaggi e-mail abilitati al DMARC possono essere certi di ricevere comunicazioni legittime dall'azienda.

6. Allineare la sicurezza delle e-mail a una strategia globale

La strategia generale del programma di conformità per la sicurezza delle e-mail consiste nel garantire che l'organizzazione sia conforme a tutte le normative governative pertinenti. Queste includono le normative relative alle seguenti aree: ID del mittente, opt-in, opt-out e tempi di elaborazione delle richieste.

Per raggiungere questo obiettivo, è necessario sviluppare un piano che affronti ciascuna di queste aree separatamente e poi le integri in modo che si sostengano a vicenda.

Dovreste anche prendere in considerazione la possibilità di differenziare la vostra strategia di posta elettronica tra le diverse regioni, in base alle politiche distinte di ciascuna di esse. Ad esempio, negli Stati Uniti esistono molte normative diverse in materia di spamming, che richiedono mezzi di implementazione diversi da quelli richiesti in altri Paesi, come l'India o la Cina, dove le normative sullo spamming sono meno severe.

Scoprite la nostra sicurezza delle e-mail aziendali per proteggere i domini e i sistemi aziendali.

Creare un modello di conformità alla sicurezza e-mail per la vostra azienda: Ulteriori passi

  • Sviluppare un piano di raccolta dei dati che includa i tipi di informazioni che si desidera raccogliere, la frequenza con cui si desidera raccoglierle e il tempo necessario per farlo.
  • Formare i dipendenti su come utilizzare la posta elettronica in modo sicuro e protetto, istituendo politiche, procedure e moduli di formazione sull'uso corretto della posta elettronica sul posto di lavoro.
  • Valutate le vostre attuali misure di sicurezza delle e-mail per verificare se sono aggiornate con le best practice del settore e, se necessario, valutate la possibilità di aggiornarle.
  • Stabilite quali dati sulle risorse umane devono essere mantenuti privati o riservati e come saranno comunicati ai vostri dipendenti, partner e fornitori, comprese le terze parti coinvolte nella creazione di contenuti per il vostro sito web o i canali di social media.
  • Creare un elenco di tutti i dipendenti che hanno accesso a informazioni sensibili/confidenziali e sviluppare un piano per monitorare il loro utilizzo degli strumenti di comunicazione via e-mail.

Chi è responsabile della conformità della sicurezza e-mail nella vostra azienda?

Responsabili IT - Il responsabile IT è responsabile della conformità generale della sicurezza delle e-mail della propria organizzazione. Sono loro che si assicurano che le politiche di sicurezza dell'azienda siano seguite e che tutti i dipendenti siano stati formati in merito.

sysadmin - I sysadmin sono responsabili dell'installazione e della configurazione dei server di posta elettronica e di qualsiasi altra infrastruttura IT necessaria per gestire un sistema di posta elettronica di successo. Devono capire che tipo di dati vengono archiviati, chi vi ha accesso e come vengono utilizzati.

Responsabili della conformità - Hanno la responsabilità di garantire che l'azienda sia conforme a tutte le leggi in materia di conformità della sicurezza delle e-mail.

Dipendenti - I dipendenti sono tenuti a seguire le politiche e le procedure di sicurezza della posta elettronica dell'azienda, nonché le istruzioni o le indicazioni aggiuntive del proprio manager o supervisore.

Fornitori di servizi terzi - Potete affidare la sicurezza della vostra e-mail a terzi che vi faranno risparmiare tempo e denaro. Ad esempio, un servizio di terze parti servizio gestito DMARC può aiutarvi a implementare i vostri protocolli in pochi minuti, a gestire e monitorare i rapporti DMARC, a risolvere gli errori e a fornire una guida esperta per ottenere facilmente la conformità.

Come possiamo contribuire al vostro percorso di conformità alla sicurezza delle e-mail?

PowerDMARC fornisce soluzioni per la sicurezza della posta elettronica alle aziende di tutto il mondo, rendendo il vostro sistema di mailing aziendale più sicuro contro il phishing e lo spoofing. .

Aiutiamo i proprietari di domini a passare a un'infrastruttura di posta elettronica conforme al DMARC, con una politica di rifiuto (p=reject) applicata senza alcuna perdita di deliverability. La nostra soluzione viene fornita con un periodo di prova gratuito (non sono necessari i dati della carta), in modo che possiate testarla prima di prendere qualsiasi decisione a lungo termine. prova DMARC ora!

Il 2021 è stato un anno piuttosto movimentato quando si tratta di sicurezza e autenticazione e-mail. Dai grandi attacchi ransomware che hanno finito per costare alle aziende miliardi di dollari alle esche di phishing per la vaccinazione COVID-19 sotto forma di false e-mail, i professionisti della sicurezza hanno avuto molto da fare.

Oggi guardiamo indietro ai principali attacchi alla sicurezza e-mail del 2021, parliamo di ciò che il futuro ci riserva e condividiamo alcuni consigli utili per affrontare le minacce nel 2022.

Principali attacchi alla sicurezza delle e-mail nel 2021

1. Spoofing del dominio diretto

Gli attacchi di spoofing continuano ad aumentare man mano che si procede verso il 2022, con gli aggressori che impersonano marchi che includono, ma non si limitano a nomi noti del settore come DHL, Microsoft e Amazon.

2. Attacchi di phishing

L'Internet Crime Complaint Center dell'FBI ha ricevuto il maggior numero di denunce contro gli attacchi di phishing nel 2021.

3. Ransomware

Utilizzando il phishing come vettore di attacco più comune, diversi sistemi sono stati colpiti da malware e ransomware quest'anno.

4. Attacchi Man-in-the-middle

Le falle nella sicurezza delle e-mail SMTP sono facilmente sfruttate dagli attaccanti Man-in-the-middle per intercettare e origliare le comunicazioni e-mail.

Come costruire la resilienza informatica contro questi attacchi?

Distribuzione di SPF, DKIM e DMARC

DMARC può aiutarvi a ridurre al minimo gli attacchi di phishing e spoofing. Agisce anche come prima linea di difesa contro il ransomware. Altri benefici di DMARC includono una migliore consegnabilità delle email, una riduzione delle denunce di spam e un aumento della reputazione del tuo dominio.

BIMI

Se l'ESP del vostro cliente supporta BIMIè una buona idea implementarlo oggi stesso. BIMI aiuta i vostri clienti a identificarvi visivamente nella loro casella di posta elettronica anche prima di aprire il messaggio.

MTA-STS

MTA-STS è una soluzione efficace contro gli attacchi MITM, aiutando a proteggere le vostre e-mail in transito e a superare i problemi di sicurezza SMTP.

Cosa aspettarsi nel 2022?

  • Con vari gruppi di criminalità organizzata su internet che riemergono negli ultimi tempi con tattiche aggiornate, non sarebbe una sorpresa per nessuno se l'intensità e la frequenza degli attacchi basati sulle e-mail aumentassero ulteriormente nel 2022.
  • Le impersonificazioni di marchi e gli attacchi ransomware continueranno ad aumentare mentre i criminali informatici sfruttano gli ambienti di lavoro remoti. Per peggiorare la situazione, si prevede che il costo associato a questi attacchi aumenterà anche l'anno successivo.

Pensieri finali

Gli esperti di sicurezza raccomandano alle organizzazioni di prendere più seriamente la sicurezza delle e-mail negli anni a venire, a causa dell'allarmante aumento dei cyberattacchi. Un mito popolare che i professionisti della sicurezza stanno sfatando è che solo le MNC e le aziende di livello enterprise hanno bisogno di DMARC. Questo, naturalmente, non è vero in quanto l'anno scorso quasi il 50% delle organizzazioni che sono state colpite da attacchi internet erano in realtà startup e piccole imprese. 

Un'altra cosa importante da considerare durante l'implementazione degli standard di sicurezza è che una politica rilassata per i vostri protocolli fornirà al vostro dominio una protezione minima o nulla.

Mentre gli attacchi di ingegneria sociale continuano ad evolversi e diventano sempre più complessi e non rilevabili, le aziende dovrebbero evolversi con loro. I protocolli di autenticazione e-mail, anche se non c'è una pallottola d'argento, riducono sicuramente le possibilità di cadere preda di attacchi basati sulle e-mail e rafforzano la postura generale della sicurezza e-mail nella vostra organizzazione. Fornisce anche una visione più profonda degli attacchi e delle vulnerabilità, riducendo il tempo di risposta agli incidenti.

Lo spoofing delle e-mail è un problema crescente per la sicurezza di un'organizzazione. Lo spoofing si verifica quando un hacker invia un'e-mail che sembra essere stata inviata da una fonte/dominio affidabile. L'email spoofing non è un concetto nuovo. Definito come "la falsificazione dell'intestazione di un indirizzo e-mail al fine di far sembrare che il messaggio sia stato inviato da qualcuno o da un luogo diverso dalla fonte reale", ha afflitto i marchi per decenni. Ogni volta che un'email viene inviata, l'indirizzo Da non mostra quale server l'email è stata effettivamente inviata da - invece mostra qualsiasi dominio inserito durante il processo di creazione dell'indirizzo, sollevando così nessun sospetto tra i destinatari dell'email.

Con la quantità di dati che passano attraverso i server di posta elettronica oggi, non dovrebbe sorprendere che lo spoofing sia un problema per le imprese.Alla fine del 2020, abbiamo scoperto che gli incidenti di phishing sono aumentati di un impressionante 220% rispetto alla media annuale durante il culmine delle paure pandemiche globali. Poiché non tutti gli attacchi di spoofing sono effettuati su larga scala, il numero effettivo potrebbe essere molto più alto. Siamo nel 2021, e il problema sembra peggiorare di anno in anno. È per questo che le marche si avvalgono di protocolli sicuri per autenticare le loro e-mail e stare alla larga dalle intenzioni malevole degli attori delle minacce.

Email Spoofing: Cos'è e come funziona?

L'email spoofing è usato negli attacchi di phishing per ingannare gli utenti e fargli credere che il messaggio provenga da una persona o entità che conoscono o di cui si possono fidare. Un criminale informatico usa un attacco di spoofing per indurre i destinatari a pensare che il messaggio provenga da qualcuno che non lo è. Questo permette agli aggressori di danneggiarti senza che tu possa risalire a loro. Se vedi un'e-mail dall'IRS che dice che hanno inviato il tuo rimborso a un conto bancario diverso, potrebbe trattarsi di un attacco di spoofing. Gli attacchi di phishing possono essere effettuati anche attraverso lo spoofing dell'e-mail, che è un tentativo fraudolento di ottenere informazioni sensibili come nomi utente, password e dettagli della carta di credito (numeri PIN), spesso per fini malevoli. Il termine deriva dalla "pesca" di una vittima fingendo di essere affidabile.

In SMTP, quando ai messaggi in uscita viene assegnato un indirizzo del mittente dall'applicazione client; i server di posta in uscita non hanno modo di dire se l'indirizzo del mittente è legittimo o spoofed. Quindi, lo spoofing delle e-mail è possibile perché il sistema utilizzato per rappresentare gli indirizzi e-mail non fornisce un modo per i server in uscita di verificare che l'indirizzo del mittente sia legittimo. Questo è il motivo per cui i grandi operatori del settore stanno optando per protocolli come SPF, DKIM e DMARC per autorizzare i loro indirizzi email legittimi, e minimizzare gli attacchi di impersonificazione.

Scomposizione dell'anatomia di un attacco di email spoofing

Ogni client di posta elettronica utilizza una specifica interfaccia di programma applicativo (API) per inviare e-mail. Alcune applicazioni permettono agli utenti di configurare l'indirizzo del mittente di un messaggio in uscita da un menu a tendina contenente indirizzi e-mail. Tuttavia, questa capacità può anche essere invocata usando degli script scritti in qualsiasi linguaggio. Ogni messaggio di posta aperto ha un indirizzo del mittente che mostra l'indirizzo dell'applicazione o del servizio di posta elettronica dell'utente che lo ha originato. Riconfigurando l'applicazione o il servizio, un attaccante può inviare e-mail a nome di qualsiasi persona.

Diciamo solo che ora è possibile inviare migliaia di messaggi falsi da un dominio e-mail autentico! Inoltre, non è necessario essere un esperto di programmazione per utilizzare questo script. Gli attori delle minacce possono modificare il codice secondo le loro preferenze e iniziare a inviare un messaggio utilizzando il dominio e-mail di un altro mittente. Questo è esattamente il modo in cui viene perpetrato un attacco di email spoofing.

Email Spoofing come vettore di Ransomware

Lo spoofing delle e-mail apre la strada alla diffusione di malware e ransomware. Se non sai cos'è il ransomware, si tratta di un software maligno che blocca perennemente l'accesso ai tuoi dati sensibili o al tuo sistema e richiede una somma di denaro (riscatto) in cambio della decriptazione dei tuoi dati. Gli attacchi ransomware fanno perdere tonnellate di denaro alle organizzazioni e agli individui ogni anno e portano a enormi violazioni di dati.

DMARC e l'autenticazione e-mail agisce anche come prima linea di difesa contro il ransomware, proteggendo il tuo dominio dalle intenzioni maligne di spoofers e impersonatori.

Minacce coinvolte per le piccole, medie e grandi imprese

L'identità del marchio è vitale per il successo di un business. I clienti sono attratti da marchi riconoscibili e si affidano a loro per la coerenza. Ma i criminali informatici fanno di tutto per approfittare di questa fiducia, mettendo in pericolo la sicurezza dei vostri clienti con e-mail di phishing, malware e attività di spoofing delle e-mail. L'organizzazione media perde tra i 20 e i 70 milioni di dollari all'anno a causa delle frodi via e-mail. È importante notare che lo spoofing può comportare anche violazioni del marchio e di altre proprietà intellettuali, infliggendo una notevole quantità di danni alla reputazione e alla credibilità di un'azienda, nei seguenti due modi:

  • I vostri partner o stimati clienti possono aprire un'email fasulla e finire per compromettere i loro dati confidenziali. I criminali informatici possono iniettare un ransomware nel loro sistema, causando perdite finanziarie, attraverso email fasulle che si spacciano per voi. Quindi la prossima volta potrebbero essere riluttanti ad aprire anche le vostre email legittime, facendo loro perdere la fiducia nel vostro marchio.
  • I server di posta elettronica dei destinatari possono segnalare le vostre email legittime come spam e metterle nella cartella della spazzatura a causa della deflazione della reputazione del server, impattando così drasticamente il vostro tasso di deliverability delle email.

In entrambi i casi, senza un briciolo di dubbio, il vostro marchio rivolto ai clienti si troverà alla fine di tutte le complicazioni. Nonostante gli sforzi dei professionisti IT, il 72% di tutti gli attacchi informatici iniziano con una e-mail dannosa, e il 70% di tutte le violazioni dei dati coinvolgono tattiche di ingegneria sociale per spoofare i domini aziendali - rendendo le pratiche di autenticazione e-mail come DMARC, una priorità fondamentale.

DMARC: la tua soluzione unica contro lo spoofing delle e-mail

Domain-Based Message Authentication, Reporting and Conformance(DMARC) è un protocollo di autenticazione e-mail che, se implementato correttamente, può ridurre drasticamente gli attacchi di spoofing, BEC e impersonificazione delle e-mail. DMARC lavora all'unisono con due pratiche di autenticazione standard - SPF e DKIM - per autenticare i messaggi in uscita, fornendo un modo per specificare ai server riceventi come dovrebbero rispondere alle email che non superano i controlli di autenticazione.

Leggi di più su cos'è DMARC?

Se vuoi proteggere il tuo dominio dalle intenzioni malevole degli spoofers, il primo passo è quello di implementare DMARC correttamente. Ma prima di farlo, è necessario impostare SPF e DKIM per il tuo dominio. I generatori di record SPF e DKIM gratuiti di PowerDMARC possono aiutarti a generare questi record da pubblicare nel tuo DNS, con un solo clic. Dopo aver configurato con successo questi protocolli, passate attraverso i seguenti passi per implementare DMARC:

  • Generare un record DMARC senza errori utilizzando il generatore gratuito di record DMARC di PowerDMARC
  • Pubblica il record nel DNS del tuo dominio
  • Passare gradualmente a una politica di applicazione DMARC di p=reject
  • Controlla il tuo ecosistema di e-mail e ricevi rapporti dettagliati di autenticazione aggregata e forense (RUA/RUF) con il nostro strumento di analisi DMARC

Limitazioni da superare per ottenere l'applicazione di DMARC

Avete pubblicato un record DMARC senza errori, e siete passati a una politica di applicazione, eppure state affrontando problemi nella consegna delle e-mail? Il problema può essere molto più complicato di quanto si pensi. Se non lo sapevate già, il protocollo di autenticazione SPF ha un limite di 10 lookup DNS. Tuttavia, se hai usato fornitori di servizi di posta elettronica basati sul cloud e vari fornitori di terze parti, puoi facilmente superare questo limite. Non appena lo fate, SPF si rompe e anche le email legittime falliscono l'autenticazione, portando le vostre email a finire nella cartella della spazzatura o a non essere consegnate affatto.

Quando il vostro record SPF viene invalidato a causa di troppe ricerche sul DNS, il vostro dominio diventa di nuovo vulnerabile agli attacchi di spoofing delle email e BEC. Pertanto, rimanere sotto il limite di 10 lookup SPF è imperativo per garantire la deliverability delle email. Questo è il motivo per cui raccomandiamo PowerSPF, il tuo flatenner SPF automatico, che riduce il tuo record SPF ad una singola dichiarazione include, negando indirizzi IP ridondanti e annidati. Eseguiamo anche controlli periodici per monitorare le modifiche apportate dai tuoi fornitori di servizi ai loro rispettivi indirizzi IP, assicurando che il tuo record SPF sia sempre aggiornato.

PowerDMARC assembla una serie di protocolli di autenticazione email come SPF, DKIM, DMARC, MTA-STS, TLS-RPT e BIMI per dare al tuo dominio una spinta alla reputazione e alla deliverability. Iscriviti oggi stesso per ottenere il tuo analizzatore DMARC gratuito.

Sapere come implementare DMARC è fondamentale per la crescita, la reputazione e la sicurezza di un'organizzazione.