Messaggi

Cos'è un'e-mail di spam inviata dal tuo indirizzo e-mail?

Se il tuo indirizzo email viene falsificato da un attaccante per inviare false email in massa ai tuoi destinatari, queste email possono essere contrassegnate come email di spam dal lato del destinatario. Questo può essere dovuto a un tipico caso di email spoofing in cui un attaccante invia un'email dal tuo stesso dominio. 

Le e-mail sono spesso segnalate e contrassegnate come spam quando il server ricevente non riesce ad affermare l'autorità del mittente. Quando un attaccante falsifica il tuo indirizzo email, l'indirizzo Return-path rimane senza corrispondenza, e così anche la firma DKIM. Questo porta a fallire l'autenticazione, causando la marcatura delle tue email come spam.

Perché le mie email vanno nelle cartelle di spam dei destinatari: diversi scenari di casi di test

1. Stai usando record di autenticazione e-mail configurati in modo errato

Se i tuoi record DNS per SPF, DKIM, o DMARC sono configurati in modo improprio, anche le tue email legittime possono fallire l'autenticazione ed essere contrassegnate come email di spam. Interruzioni di riga, spazi indesiderati, o anche un punto e virgola mancante può portare a errori di sintassi che possono invalidare il vostro record DNS. 

Esercitatevi con cautela durante l'implementazione e provate a usare strumenti online per aiutarvi nel processo invece di affidarvi alle congetture.

2. Il tuo selettore DKIM è troppo lungo

Sebbene l'utilizzo di chiavi DKIM a 2048 bit sia la pratica consigliata per una maggiore sicurezza, non tutte le terze parti la supportano. Ciò può comportare l'invio di e-mail di spam. È possibile utilizzare chiavi a 1024 bit o verificare con il proprio provider di servizi prima di implementare il protocollo.

3. Non hai incluso terzi nel tuo record SPF

Se sei un business online che utilizza più fornitori terzi per le tue transazioni e-mail, devi confermare la loro autorità sui tuoi domini includendoli nel record SPF del tuo dominio. 

Per esempio, se usi Zoho Mail come fornitore di terze parti, devi aggiungere il seguente meccanismo di inclusione al tuo record per SPF: 

include:spf.zoho.eu

Sullo strumento generatore di record SPF di PowerDMARC, puoi aggiungere il tuo fornitore di terze parti nella sezione "Autorizza domini o servizi di terze parti che inviano email per conto di questo dominio", mentre si genera il record. Per aggiungere più venditori, basta separare ogni dominio con un singolo spazio nel modo seguente:

 

Se il tuo record per SPF sta superando il limite di ricerca dopo aver incluso tutti i fornitori, appiattiscilo con il nostro auto appiattimento SPF strumento.

4. Stai usando i bot per inviare email di massa ai clienti per scopi commerciali o di marketing

Questo non è un caso in cui le email di spam vengono inviate dal tuo dominio. Se ti occupi di email marketing commerciale, potresti configurare botnet per inviare email in massa a potenziali clienti. Mentre questo è un modo poco costoso per guadagnare esposizione, il più delle volte queste email finiscono nella casella di spam.

Come possono le email di spam inviate dal tuo dominio influenzare la salute del tuo dominio?

Se le tue e-mail vengono costantemente contrassegnate come spam, è un problema. Troppe email di spam provenienti da un dominio possono influenzare drasticamente la reputazione e la credibilità del suddetto dominio. I ricevitori di e-mail possono bloccare o mettere in lista nera il tuo dominio per fermare le e-mail in arrivo da te, sospettando intenzioni malevole. Questo può portare nel tempo a rifiutare anche le email legittime.

Per risolvere questo problema:

  • Assicuratevi che tutti i vostri record DNS siano validi. Controllate i vostri record usando questo ricerca record SPF strumento.
  • Aggiornate i vostri registri in caso di aggiunta di terzi 
  • Migliora la tua conoscenza dei protocolli di autenticazione della posta elettronica 
  • Passare a una politica di rifiuto DMARC per fermare lo spoofing
  • Abilita il reporting per DMARC con un analizzatore di report DMARC. Questo ti aiuterà a tracciare i tuoi risultati di autenticazione e a rilevare i problemi nella tua configurazione di posta elettronica

Domande frequenti su Internet sullo spam via e-mail - RISPOSTE

Qual è l'impatto dello spam su Gmail?

Se i vostri messaggi di vendita vengono bloccati nella cartella spam di Google mail, non sarete solo voi a cercare di ottenere più clienti. L'impatto di questa mossa va oltre i tassi di risposta più bassi. Un numero maggiore di vostre e-mail potrebbe essere reindirizzato al filtro spam di Google, causando una maggiore conversione. Ciò significa che le vostre e-mail saranno automaticamente inviate come spam e non saranno mai reindirizzate a una casella di posta primaria. Di conseguenza, le vostre e-mail non saranno più lette e i vostri sforzi di sensibilizzazione saranno inutili. Questi passaggi riducono le vendite e il rendimento e quindi incidono sui profitti.

Dimmi qual è il modo migliore per sbarazzarsi delle e-mail di spam

Innanzitutto, controllate le impostazioni antispam della vostra e-mail. Se avete impostato un filtro per lo spam, ma non è stato configurato correttamente o non è stato aggiornato dall'ultima volta che lo avete controllato, il problema è proprio questo. Dovete contattare il vostro provider di servizi Internet (ISP) e chiedergli di aiutarvi a configurare il filtro in modo che permetta solo le e-mail provenienti dagli indirizzi elencati nei filtri. In questo modo, solo i messaggi che passano attraverso il filtro verranno visualizzati nella casella di posta.

Se questo non funziona, prendete in considerazione la possibilità di contattare la persona che vi ha inviato l'e-mail e chiedetele di smettere di inviarvi i suoi messaggi. Potrebbe essere più semplice bloccarli dall'invio di e-mail: se gestiscono una vera e propria attività dal loro computer di casa e non sono scortesi cercando di vendere qualcosa a vostro nome (ad esempio un articolo costoso), vi consigliamo questo approccio invece di bloccarli come destinatari di e-mail.

Qual è il modo migliore per determinare se un'e-mail è spam?

La prima cosa da verificare è se l'e-mail proviene da un'azienda o da una persona che conoscete. In caso contrario, si può essere certi che non provenga da un amico o da un collega, il che significa che probabilmente si tratta di spam.

Un altro elemento da osservare è l'oggetto. Se è troppo lungo o usa troppe parole, potrebbe essere un segnale di un messaggio automatico piuttosto che di un messaggio proveniente direttamente da un essere umano.

Se entrambe le cose sono verificate, ci sono altre cose da controllare: assicurarsi che l'indirizzo e-mail non sia falso (controllare quante volte appare su siti diversi) e assicurarsi che non ci siano errori ortografici o grammaticali insoliti nel testo stesso.

Una configurazione DMARC senza errori può aiutarti a ridurre lo spam. Ottieni la tua prova gratuita oggi stesso! 

Una domanda frequente posta dai proprietari di domini è: "Perché le mie e-mail finiscono nella cartella di posta indesiderata invece che nella casella di posta dei destinatari e come impedire che le e-mail finiscano nella cartella di posta indesiderata?". Ora, è importante notare che la ragione alla base delle e-mail che finiscono nella cartella di posta indesiderata non è mai unidirezionale, ma può essere dovuta a vari motivi, da semplici indotti come un'e-mail scritta male a cause più complesse come il caso in cui il vostro nome di dominio sia stato precedentemente utilizzato per lo spam. In entrambi i casi, il fatto che le vostre e-mail finiscano nella cartella di spam influisce drasticamente sul vostro tasso di recapitabilità delle e-mail e sulla reputazione del vostro dominio. 

Se volete risolvere rapidamente questo ostacolo, assicurandovi che le vostre e-mail raggiungano sempre le destinazioni previste, siete nel posto giusto. Senza girarci intorno, passiamo subito alla soluzione per evitare che le vostre e-mail vengano segnalate come spam: optate per le soluzioni di autenticazione delle e-mail di un fornitore di servizi affidabile!

In che modo l'autenticazione e-mail migliora la consegnabilità delle e-mail?

Ricordate che si tratta di migliorare la reputazione del vostro dominio e di garantire che il vostro dominio non venga utilizzato per svolgere attività dannose come attacchi di spoofing o phishing e BEC. Questo è esattamente ciò che fa un protocollo di autenticazione delle e-mail come il DMARC. Il DMARC (Domain-based Message Authentication, Reporting, and Conformance) è uno standard di autenticazione delle e-mail raccomandato dal settore che utilizza SPF e DKIM per autenticare i messaggi e-mail inviati dal vostro dominio. Il DMARC esiste nel DNS del vostro dominio come record DNS TXT che specifica ai server riceventi come trattare le e-mail che non superano l'autenticazione (probabili e-mail di spoofing/phishing inviate da attori pericolosi che utilizzano il vostro nome di dominio).

Tuttavia, non è così facile come sembra. La semplice pubblicazione di un record DMARC non vi proteggerà dalle frodi via e-mail, anzi potrebbe peggiorare la situazione nel caso in cui abbiate configurato in modo errato i vostri protocolli di autenticazione. Per implementare correttamente il DMARC è necessario impostare SPF e DKIM per il proprio dominio con la sintassi e la modalità di policy corrette. Inoltre, solo un livello di applicazione dei criteri DMARC (p=rifiuto/quarantena) può proteggere adeguatamente il vostro dominio da BEC e spoofing.

Tenendo presente tutto questo, alla fine, con il DMARC si può osservare un aumento di oltre il 10% del tasso di recapitabilità delle e-mail e una notevole diminuzione del numero di e-mail che finiscono nella cartella dello spam.

Come si può configurare correttamente il DMARC per evitare che le e-mail finiscano nella spazzatura?

Puoi seguire i passi indicati di seguito per impostare correttamente DMARC per il tuo dominio:

  • Prendi nota di tutte le fonti di invio autorizzate che possono inviare e-mail per conto del tuo dominio.
  • Imposta SPF per il tuo dominio in modo completamente gratuito, con il generatore di record SPF gratuito di PowerDMARC.
  • Configura DKIM per il tuo dominio con il generatore di record DKIM gratuito di PowerDMARC.
  • Configura DMARC per il tuo dominio con il generatore di record DMARC gratuito di PowerDMARC.
  • Cerca e convalida i tuoi record.
  • Monitorate i risultati dell'autenticazione e il flusso di e-mail con report aggregati e forensi DMARC generati automaticamente e di facile comprensione grazie al nostro strumento di analisi DMARC, in modo da poter passare da una politica di non applicazione all'applicazione del DMARC in pochissimo tempo!

Potete trovare tutti i generatori di record nella casella degli strumenti di PowerDMARC

Ulteriori raccomandazioni su come fermare le e-mail che vanno nella cartella della posta indesiderata

Rimanere sotto il limite massimo di SPF

Potreste non esserne consapevoli, ma l'autenticazione SPF ha un limite di ricerca DNS di 10. Il superamento di questo limite invalida il vostro record SPF causando la rottura dell'SPF e il fallimento dei controlli di autenticazione anche per le email legittime. In questi casi, un risultato SPF permerrore viene restituito se avete abilitato il monitoraggio DMARC per il vostro dominio. Quindi, rimanere sotto il limite di ricerca SPF 10 DNS è imperativo per assicurare che le tue email raggiungano le caselle di posta dei tuoi destinatari ed evitare che le email vadano nella cartella della spazzatura.

Segnalare indirizzi IP abusivi

L'inserimento nella lista nera degli indirizzi IP abusivi che utilizzano il vostro nome di dominio per condurre frodi può essere un passo importante per garantire che incidenti simili non si verifichino in futuro. Il nostro analizzatore DMARC può aiutarvi a segnalare gli indirizzi dannosi da tutto il mondo, in tempo reale, per garantire che non possano più utilizzare il vostro dominio per attività fraudolente!

Ottenere il 100% di conformità DMARC

Allineate le e-mail inviate tramite il vostro dominio agli standard di autenticazione SPF e DKIM per ottenere il 100% di conformità DMARC. Questo migliorerà notevolmente la reputazione dei vostri mittenti nel tempo e ridurrà al minimo le possibilità che le vostre e-mail vengano segnalate come spam, riducendo così le possibilità che le vostre e-mail finiscano nella cartella della posta indesiderata.

Aggiunta di filtri per le e-mail per evitare che i messaggi finiscano nella spazzatura

Se state cercando di evitare che la vostra casella di posta sia ingombra di messaggi, aggiungete dei filtri per le e-mail per evitare che i messaggi finiscano nella posta indesiderata.

I filtri sono utili perché aiutano a gestire il flusso di informazioni e ad assicurarsi che le e-mail importanti arrivino a destinazione. Si consiglia di impostare un filtro che impedisca a tutta la posta in arrivo di essere contrassegnata come "spazzatura". Questo vi aiuterà a mantenere pulita la vostra casella di posta!

Potete anche utilizzare i filtri per bloccare le persone che vi inviano messaggi o per disattivare le notifiche, in modo da non ricevere avvisi ogni volta che qualcuno invia un'e-mail al vostro indirizzo.

Rispondiamo alle domande più scottanti di Internet sulle e-mail che finiscono nella cartella della posta indesiderata

Come eliminare la posta indesiderata manualmente?

La posta indesiderata è un termine utilizzato per descrivere i messaggi o le e-mail indesiderate che vi sono state inviate. È possibile eliminare la posta indesiderata manualmente seguendo i seguenti passaggi:

1. Aprite il vostro client di posta elettronica e andate alla vostra casella di posta.

2. Scorrere la posta in arrivo e trovare i messaggi che si desidera eliminare.

3. Fare clic sul messaggio o sui messaggi in questione, quindi fare clic su "Elimina" nella parte superiore dello schermo.

4. Se lo desiderate, potete anche cliccare su "Segna come spam" o "Segna come non spazzatura", in modo che questi elementi non vengano eliminati automaticamente dalla vostra casella di posta elettronica al successivo accesso o accesso al vostro account di posta elettronica online tramite webmail o altri mezzi di accesso ai messaggi tramite computer o dispositivi mobili come Apple iPhone o dispositivi Android (Google Play Store).

Come posso impedire che le e-mail vengano inviate alla posta indesiderata sul mio iPhone?

Se siete utenti di posta elettronica, potreste aver riscontrato questo problema: ogni volta che ricevete un'e-mail, questa viene inviata alla casella di posta indesiderata. Se non volete che questo accada, ci sono alcuni modi per risolvere il problema. Potete impostare dei filtri o ignorare i messaggi, ma in ogni caso abbiamo alcuni consigli per voi!

Innanzitutto, assicuratevi che la cartella della posta indesiderata sia vuota. Se non lo è, svuotate il contenuto della cartella di posta indesiderata in modo che non contenga nulla. Poi esaminate ogni messaggio e contrassegnatelo come importante: potete sempre modificarlo in seguito, se necessario!

Un'altra opzione è quella di utilizzare la funzione "segna come non letto" di Apple Mail: basta fare clic sul messaggio e selezionare Non letto dal menu. In questo modo non si vedranno più le notifiche relative al messaggio fino a quando non lo si riaprirà.

Iscriviti a PowerDMARC oggi stesso per ottenere il tuo DMARC gratuito e fare il primo passo per evitare che le tue email vadano nella cartella della spazzatura!