Aggiornamento delle impostazioni di autenticazione DKIM non riuscito

"Aggiornamento delle impostazioni di autenticazione DKIM non riuscito" è un errore comune che può essere frustrante da gestire. Di solito si verifica quando si sta cercando di inviare un'e-mail e spesso ci si chiede se l'e-mail viene consegnata o meno. Supponiamo di vedere questo errore durante l'invio di un'e-mail. In questo caso, potrebbe essere perché il vostro provider di posta elettronica ha un problema con i suoi record DNS o i suoi server di autenticazione o altri errori evidenziati di seguito.

Per monitorare i risultati dell'autenticazione delle e-mail in modo più efficace, ottenete il vostro analizzatore DMARC gratuito. analizzatore DMARC.

Che cos'è l'autenticazione DKIM?

L'autenticazione DKIM (letta con RFC 6376) è un metodo per verificare che un messaggio di posta elettronica sia legittimo e non spam. Quando una firma DKIM viene aggiunta a un messaggio di posta elettronica, un server di posta elettronica abilitato a DKIM può verificare che il messaggio provenga dal mittente dichiarato.

DKIM (DomainKeys Identified Mail) consente di verificare l'autenticità delle e-mail inviate dal proprio dominio. Quando qualcuno invia un'e-mail utilizzando l'autenticazione DKIM, utilizza due chiavi: una privata e una pubblica. La chiave pubblica viene inserita nell'intestazione del messaggio e poi inviata insieme ad esso. Qualsiasi altro server di posta elettronica può quindi verificare che questa chiave pubblica corrisponda a un determinato dominio esaminando i suoi record DNS pubblici o interrogando un altro server che già conosce questa relazione tra chiavi pubbliche e domini.

Perché viene visualizzato l'errore "Aggiornamento delle impostazioni di autenticazione DKIM non riuscito"?

Se si riceve l'errore "Aggiornamento delle impostazioni di autenticazione DKIM non riuscito", significa che le impostazioni DKIM non corrispondono a quelle dei server. Se si riceve questo messaggio, significa che le impostazioni di autenticazione DKIM sono state aggiornate.

Elenco dei motivi comuni di questo errore:

  1. Avete modificato la configurazione DKIM senza aver prima impostato il DKIM sulla nuova impostazione, oppure se state utilizzando una vecchia versione del vostro provider di servizi e-mail che non supporta la firma DKIM per impostazione predefinita. 
  2. Le impostazioni DNS sono state modificate di recente e la modifica non si è ancora propagata.
  3. È stato recentemente aggiunto o rimosso un dominio dal proprio account
  4. La lunghezza della chiave DKIM è stata modificata di recente e la modifica non si è ancora propagata.

Come si può risolvere il problema "Aggiornamento delle impostazioni di autenticazione DKIM non riuscito"?

Metodi per risolvere il problema "Aggiornamento delle impostazioni di autenticazione DKIM non riuscito".
  1. Controllate lo stato del vostro dominio con [nome della società]. Se è "OK", aspettate un po' e riprovate. Se è "Bad", contattate il vostro provider di posta elettronica e chiedetegli se ci sono problemi con i loro record DNS o con i server di autenticazione.
  2. Se non avete accesso a queste informazioni, contattate il vostro provider di posta elettronica e chiedetegli cosa vi consiglia di fare in questo caso (potrebbe essere semplice aspettare che i loro record DNS si aggiornino da soli).
  3. controllare le impostazioni DNS per verificare che siano corrette. Se non sono impostate correttamente, il DKIM non funzionerà correttamente, qualunque altra cosa si faccia.
  4. Se le impostazioni DNS sono corrette e non siete ancora in grado di inviare e-mail con l'autenticazione DKIM attivata, è il momento di controllare le impostazioni del filtro antispam. Assicuratevi che le e-mail con l'autenticazione DKIM non vengano inviate direttamente nello spam!
  5. Assicuratevi di aver impostato il nome di dominio giusto per l'autenticazione DKIM.
  6. controllare la cartella dello spam (o equivalente) per verificare se ci sono messaggi con scritto "Autenticazione DKIM fallita". Se ci sono, provate a rispondere con un indirizzo diverso da quello associato al vostro account e vedete se arrivano. In caso affermativo, significa che l'indirizzo è stato aggiunto in modo errato e dovrebbe essere risolto dal team di assistenza.

Come creare e salvare il record DKIM?

È possibile creare i record DKIM in due modi: manualmente o automaticamente. Se volete iniziare a usare il DKIM oggi, vi consigliamo di usare un'impostazione DKIM automatica per la maggior parte delle persone. Questo metodo utilizza la nostra piattaforma per generare automaticamente un record DKIM per voi quando inviate e-mail dal nostro sistema.

Iniziate a creare il vostro record DKIM gratuito generato dall'intelligenza artificiale con il nostro generatore di record DKIM ora!

Per salvare il record, aggiungerlo al DNS inserendo i valori corretti per ogni campo e attendere almeno 48 ore affinché il DNS elabori le modifiche. A volte si può verificare l'errore "DKIM authentication settings update failed" se si prova a inviare un'e-mail prima che il DNS abbia avuto il tempo di elaborare le modifiche apportate. Il tempo necessario varia a seconda del provider DNS utilizzato. 

Come verificare le impostazioni di autenticazione DKIM?

Controllo manuale

Per verificare le impostazioni di autenticazione DKIM, è necessario accedere al proprio account di posta elettronica e fare clic sul proprio nome nell'angolo superiore destro dello schermo. Da lì, selezionate "Impostazioni".

Una volta entrati nella pagina delle impostazioni, scorrere verso il basso fino a vedere la voce "Autenticazione" e fare clic su di essa. Si accede così a un'altra pagina in cui è possibile vedere se l'autenticazione DKIM è abilitata o meno per il proprio account. Se è abilitata, sotto la voce "Firma DKIM" comparirà la dicitura "Sì". In caso contrario, la dicitura sarà "No".

Controllo automatico

Se volete avere una visione più approfondita della validità e della funzionalità del vostro record, utilizzate il nostro servizio gratuito di ricerca del record DKIM per verificare il vostro record. Questo strumento è completamente automatico e accurato e consente di sapere se il record esistente nel DNS è valido, funzionale, privo di errori e correttamente configurato. Inoltre, evidenzia gli errori per aiutarvi a risolverli più rapidamente.

Ultimi messaggi di Ahona Rudra (vedi tutti)