Bene, avete appena completato l'intero processo di impostazione di DMARC per il vostro dominio. Hai pubblicato i tuoi record SPF, DKIM e DMARC, hai analizzato tutti i tuoi rapporti, risolto i problemi di consegna, aumentato il tuo livello di applicazione da p=none a quarantena e infine a reject. Sei ufficialmente al 100% DMARC-enforced. Congratulazioni! Ora solo le tue email raggiungono le caselle di posta delle persone. Nessuno impersonerà il tuo marchio se puoi evitarlo.

Quindi questo è tutto, giusto? Il tuo dominio è protetto e possiamo andare tutti a casa felici, sapendo che le tue email saranno al sicuro. Giusto...?

Beh, non esattamente. DMARC è un po' come l'esercizio fisico e la dieta: lo fai per un po' e perdi un sacco di peso e ottieni degli addominali da paura, e tutto va alla grande. Ma se ti fermi, tutti quei guadagni che hai appena fatto stanno lentamente diminuendo, e il rischio di spoofing inizia a insinuarsi di nuovo. Ma non spaventatevi! Proprio come con la dieta e l'esercizio fisico, mettersi in forma (cioè arrivare al 100% di applicazione) è la parte più difficile. Una volta che l'hai fatto, devi solo mantenerlo allo stesso livello, il che è molto più facile.

Ok, basta con le analogie, andiamo al sodo. Se avete appena implementato e applicato DMARC sul vostro dominio, qual è il prossimo passo? Come continuate a mantenere sicuri il vostro dominio e i vostri canali e-mail?

Cosa fare dopo aver raggiunto l'applicazione di DMARC

La ragione n. 1 per cui la sicurezza delle e-mail non finisce semplicemente dopo aver raggiunto il 100% di applicazione è che i modelli di attacco, le truffe di phishing e le fonti di invio cambiano sempre. Una tendenza popolare nelle truffe via e-mail spesso non dura nemmeno più di un paio di mesi. Pensate agli attacchi ransomware WannaCry nel 2018, o anche a qualcosa di recente come le truffe di phishing WHO Coronavirus all'inizio del 2020. Non se ne vedono molte in natura in questo momento, vero?

I criminali informatici cambiano costantemente le loro tattiche, e le fonti di invio malevole cambiano e si moltiplicano sempre, e non c'è molto che tu possa fare. Quello che potete fare è preparare il vostro marchio per ogni possibile cyberattacco che potrebbe arrivare. E il modo per farlo è attraverso il monitoraggio e la visibilità DMARC.

Anche dopo che sei stato forzato, hai ancora bisogno di essere in totale controllo dei tuoi canali di posta elettronica. Ciò significa che dovete sapere quali indirizzi IP stanno inviando e-mail attraverso il vostro dominio, dove avete problemi con la consegna delle e-mail o l'autenticazione, e identificare e rispondere a qualsiasi potenziale tentativo di spoofing o server maligno che porta avanti una campagna di phishing a vostro nome. Più monitorate il vostro dominio, meglio lo capirete. E di conseguenza, meglio sarai in grado di proteggere le tue e-mail, i tuoi dati e il tuo marchio.

Perché il monitoraggio DMARC è così importante

Identificare nuove fonti di posta
Quando controlli i tuoi canali di posta elettronica, non stai solo controllando se tutto sta andando bene. Dovrete anche cercare nuovi IP che inviano e-mail dal vostro dominio. La vostra organizzazione potrebbe cambiare i suoi partner o fornitori di terze parti ogni tanto, il che significa che i loro IP potrebbero diventare autorizzati a inviare e-mail per conto vostro. Quella nuova fonte di invio è solo uno dei vostri nuovi fornitori, o è qualcuno che sta cercando di impersonare il vostro marchio? Se analizzi regolarmente i tuoi rapporti, avrai una risposta definitiva a questo.

PowerDMARC ti permette di visualizzare i tuoi rapporti DMARC secondo ogni fonte di invio per il tuo dominio.

Capire le nuove tendenze dell'abuso di dominio
Come ho detto prima, gli aggressori trovano sempre nuovi modi per impersonare i marchi e ingannare le persone a dare loro dati e denaro. Ma se guardate i vostri rapporti DMARC solo una volta ogni due mesi, non noterete alcun segno rivelatore di spoofing. A meno che non controlliate regolarmente il traffico e-mail nel vostro dominio, non noterete tendenze o modelli di attività sospette, e quando sarete colpiti da un attacco di spoofing, sarete all'oscuro quanto le persone prese di mira dall'e-mail. E credetemi, questo non è mai un buon segno per il vostro marchio.

Trova e metti in lista nera gli IP dannosi
Non è sufficiente trovare chi esattamente sta cercando di abusare del tuo dominio, devi chiuderlo al più presto. Quando siete a conoscenza delle vostre fonti di invio, è molto più facile individuare un IP colpevole, e una volta che l'avete trovato, potete segnalare quell'IP al suo provider di hosting e metterlo nella lista nera. In questo modo, si elimina definitivamente quella specifica minaccia e si evita un attacco di spoofing.

Con Power Take Down, si trova la posizione di un IP maligno, la sua storia di abuso, e lo si fa abbattere.

Controllo sulla deliverability
Anche se siete stati attenti a portare DMARC al 100% di applicazione senza influenzare i vostri tassi di consegna delle email, è importante assicurare continuamente un'alta deliverability. Dopo tutto, a cosa serve tutta quella sicurezza delle email se nessuna delle email arriva a destinazione? Monitorando i tuoi rapporti sulle email, puoi vedere quali sono passate, fallite o non allineate con DMARC, e scoprire la fonte del problema. Senza il monitoraggio, sarebbe impossibile sapere se le vostre e-mail vengono consegnate, per non parlare di risolvere il problema.

PowerDMARC vi dà la possibilità di visualizzare i rapporti in base al loro stato DMARC in modo da poter identificare istantaneamente quali non sono passati.

 

La nostra piattaforma all'avanguardia offre un monitoraggio del dominio 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 e ti offre persino un team di risposta alla sicurezza dedicato che può gestire una violazione della sicurezza per te. Scopri di più sul supporto esteso di PowerDMARC.